A tutte le iscritte e a tutti gli iscritti all’ANPI della Provincia di Grosseto.

Carissime e carissimi, con il 25 Aprile si avvicinano le celebrazioni della Liberazione del nostro Paese dal nazi-fascismo. Questa è sempre stata l’occasione più importante per testimoniare i nostri valori democratici e per rinnovare l’impegno per una Italia e una Europa libere da ogni forma di oppressione e proiettate in un futuro migliore, nel quale tutti i cittadini possano compiutamente realizzare se stessi, nella pace, nella tolleranza reciproca e nell’uguaglianza, sviluppando nell’attualità gli ideali che tanti anni fa mossero i Partigiani, durante la Resistenza, e tutti gli Antifascisti nella ventennale clandestinità. Quest’anno c’è un di più, rappresentato dalle tante ingiustizie imposte a larghi stati della popolazione, compresa la perdita di molti diritti che ritenevamo acquisiti per sempre; dal permanere dei troppi conflitti armati che rendono insicuro il mondo e dai venti di guerra che proprio in questi giorni spirano specie in Medio Oriente. E in Corea, dove torna ad affacciarsi lo spettro di uno scontro nucleare. A tutto questo si accompagnano i ricorrenti attentati terroristici, il riemergere del razzismo e di movimenti di estrema destra che in tante parti dell’ Europa si richiamano addirittura al Terzo Reich, quale conseguenza dell’incapacità di molti governanti a gestire efficacemente, con criteri umanitari, la temperie epocale che stiamo vivendo con il dramma delle migrazioni, e della loro inadeguatezza di fronte alla crisi economico-sociale, aperta dalla grande finanza, che colpisce i più deboli e indifesi, i giovani. Anche la nostra Provincia è purtroppo investita dalla ripresa di una preoccupante iniziativa del neofascismo. La recente apertura a Grosseto della sede di Casa Pound è l’ultima di una serie di mosse, le quali formano un contesto estremamente allarmante, tanto più che questo movimento, dichiaratamente fascista, è presente con un proprio rappresentante nel Consiglio Comunale del Capoluogo maremmano, addirittura come parte della maggioranza che governa l’Ente. La reazione dei grossetani è stata pronta, ma occorre una più forte iniziativa per sbarrare la strada ai nuovi epigoni del fascismo, facendogli capire che neppure quella della nostra provincia è aria per loro, contestualmente ad una pressante sollecitazione alla politica affinché dia finalmente le risposte necessarie ai problemi aperti nella società globale del terzo millennio. E’ un compito immane, ma alla portata, a cui dobbiamo accingerci usando tutti gli strumenti della democrazia. Intanto impegnandoci tutti per il migliore successo di partecipazione delle celebrazioni programmate per il 25 Aprile, che dovranno essere grandi eventi di massa, con particolare riguardo a quella che si svolgerà a Grosseto, stante il suo respiro provinciale. Ricorre il 70° anniversario della Costituzione: ricordiamone l’approvazione come il momento che ha aperto un’epoca nuova dotando l’ Italia di valori e istituzioni ancora attuali e vitali. Perciò invitiamo le iscritte e gli iscritti all’ANPI residenti in Città, e nelle zone nelle quali non si svolgeranno manifestazioni, ad essere presenti alle ore 10 in Piazza De Maria, alla partenza del corteo che si concluderà con il comizio in Piazza Dante. Alle altre e agli altri chiediamo di prendere parte alle celebrazioni previste nelle rispettive località e successivamente di venire a Grosseto, se gli orari saranno tali da consentirne la presenza anche a questa manifestazione . Ci appelliamo alla vostra sensibilità, esprimendo la certezza di vederci tutte e tutti insieme nelle nostre piazze a lottare contro il neofascismo e per la piena realizzazione nel mondo di oggi dell’anelito di giustizia e libertà che tuttora viene dalla Resistenza.
Flavio Agresti
Grosseto, li 20 aprile 2017.

https://drive.google.com/file/d/0B76hjxop7jNlQlJtajJwVXpHSm01VWlRbWo4MzBQRU14Sko4/view?usp=sharing

FESTIVAL RESISTENTE 2017 – XIX EDIZIONE Dal 22 al 25 Aprile 2017 al Cassero senese di Grosseto (centro storico) tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito

PROGRAMMA SINTETICO

SABATO 22 APRILE

ore 16.30 “A cento anni dalla nascita di Carlo Cassola: Liberazione e dopoguerra nella vita e nell’opera dello scrittore”. Ne parlano Adolfo Turbanti (storico Isgrec), Riccardo Bardotti (docente di letteratura italiana Isrsec), Marco Bianciardi (critico cinematografico). Iniziativa in collaborazione con Isgrec (Istituto Storico Grossetano della Resistenza e dell’Età Contemporanea) e Isrsec (Istituto Storico della Resistenza Senese e dell’Età Contemporanea)

ore 18.00 Tra Natura e Storia. Alla scoperta delle Mura – Passeggiata organizzata dalla Uisp Grosseto

ore 18.30 inaugurazione della mostra su Norma Parenti e visita guidata

ore 19:00 Presentazione Libro “La Mafia siamo noi” di Sandro De Riccardis a cura di Libera Grosseto intervengono Sandro De Riccardis (autore del libro e Giornalista di Repubblica ), Roberta Giorgi ( Coordinatrice Libera Grosseto ), Serenella Pallecchi (Resp. Antimafia Sociale e Legalità Democratica Arci Toscana)

ore 22.00 Orchestra Matterella (concerto)

ore 23.00 Slavi Bravissime Persone (concerto)

A seguire Dj set con i P’Artigiani del Rock

DOMENICA 23 APRILE

Maremma Magnalonga…. Tra Batignano e Nomadelfia – a cura di Terramare Uisp – per gli orari e le prenotazioni: 340-2600957 – 328-4211416

ore 16.00 “laboratorio sulla fiaba” a cura della compagnia Saltapalchi

ore 16.30 A ottant’anni dalla guerra civile spagnola – incontro con i ricercatori dell’Isgrec Ilaria Cansella e Enrico Acciai sui volontari antifascisti toscani e proiezione del documentario ISGREC “Tutte le speranze di un’epoca”. Distribuzione del materiale prodotto dall’Isgrec.

ore 18.30 Incontro “Norma Parenti e le donne della Resistenza”. A cura della sezione Anpi “Elvio Palazzoli” di Grosseto. Relatrici: Nadia Pagni, coautrice del libro “Norma Parenti. Testimonianze e memorie” e Angela Stefanelli (Direttivo sezione Anpi E. Palazzoli Grosseto)

ore 21.30 Contest Bando Musicale

ore 22.30 Desertion (concerto)

ore 23.00 Le Capre a Sonagli (concerto)

A seguire Dj set con i P’Artigiani del Rock

LUNEDI’ 24 APRILE

ore 17:00 Incontro “La disillusione partigiana: da Bianciardi in poi” – Presentazione del libro “Bandito!” di Graziano Mantiloni a cura della Fondazione Luciano Bianciardi. Intervengono: Graziano Mantiloni (autore libro) Massimiliano Marcucci (Fondazione Luciano Bianciardi), Stefano Adami ( Visiting Professor University of Chicago)

ore 19.00 presentazione del libro “La guerriera dagli occhi verdi” di Marco Rovelli + concerto

ore 22.00 Pigiama Party (concerto)

ore 23.00 The Cleopatras (concerto)

A seguire Dj set con i P’Artigiani del Rock

MARTEDI’ 25 APRILE

25 aprile 1945 – 25 aprile 2017 – 72° anniversario della Liberazione dell’Italia dal fascismo

ore 10.30: partecipazione al corteo e alle commemorazioni ufficiali nel centro storico di Grosseto

ore 13.00 Pranzo Resistente

ore 16.00 “Compagnia il Bernoccolo” spettacolo “Le orecchie di zio Coniglio”

ore 16.00 Percorsi della memoria: visita guidata alle pietre d’inciampo in piazza del Duomo, a cura dell’Isgrec

ore 16.30 Padre Ernesto Balducci Resistente e il Sogno di una Cosa: reading dagli scritti di Padre Ernesto Balducci. letture di Anna Maria Nardari. A cura di Francesco Tarsi e Giovanni Bellumori

ore 17:00 “Dio ci scampi da’ toni e da’ lampi…” Briganti di Maremma e Coro degli Etruschi in ricordo di Morbello Vergari. In collaborazione con l’Archivio delle tradizioni popolari della maremma grossetana

… e al Festival vi attendono anche stand gastronomici per tutti i palati!
In caso di maltempo i concerti si terranno presso il Circolo Arci ‘Khorakhanè’ – Spazio72

FESTIVAL RESISTENTE – XIX EDIZIONE DAL 22 AL 25 APRILE AL CASSERO DI GROSSETO

Concerti, mostre, teatro, stand gastronomici, spettacoli per i più piccoli, artigianato, presentazione libri e dibattiti, tutti a ingresso gratuito nel suggestivo scenario del Cassero senese, per festeggiare la Liberazione dell’Italia dal fascismo. TUTTI GLI EVENTI SONO A INGRESSO GRATUITO

Segnaliamo quelli organizzati o a cui partecipa l’Isgrec (nel sito dell’Istituto trovate il programma completo degli eventi)

SABATO 22 APRILE

ore 16.30 “A cento anni dalla nascita di Carlo Cassola: Liberazione e dopoguerra nella vita e nell’opera dello scrittore”.

Ne parlano Adolfo Turbanti (storico Isgrec), Riccardo Bardotti (docente di letteratura italiana Isrsec), Marco Bianciardi (critico cinematografico). Iniziativa in collaborazione con Isgrec (Istituto Storico Grossetano della Resistenza e dell’Età Contemporanea) e Isrsec (Istituto Storico della Resistenza Senese e dell’Età Contemporanea).

ore 18.30 inaugurazione della mostra su Norma Parenti e visita guidata a cura dell’Isgrec.

La mostra è esposta per la prima volta a Grosseto su gentile concessione del Comune di Massa Marittima, che nel 2015 ne commissionò la realizzazione all’Isgrec, in occasione del 70° della Resistenza.

DOMENICA 23 APRILE

ore 16.30 “A ottant’anni dalla guerra civile spagnola”

Incontro con i ricercatori dell’Isgrec Ilaria Cansella e Enrico Acciai sui volontari antifascisti toscani nella guerra civile spagnola.

A seguire: proiezione del documentario Isgrec “Tutte le speranze di un’epoca” e distribuzione del materiale prodotto dall’Isgrec.

MARTEDI’ 25 APRILE

ore 16.00 Percorsi della memoria: visita guidata alle pietre d’inciampo in piazza del Duomo, a cura dell’Isgrec.

anpi Follonica-Festival Resistente

anpi follonica

Carissimi,

il 25 aprile si avvicina e, per il 2017, le celebrazioni della Festa della Liberazione a Follonica assumono una connotazione ancora più importante.
Per la prima volta infatti l’ANPI di Follonica, assieme al movimento Agende Rosse Peppino Impastato, e con il sostegno del Comune di Follonica, ha organizzato un vero e proprio Festival Resistente. 5 giorni di mostre, dibattiti, cinema e musica sui valori della democrazia, dei diritti, del lavoro, della memoria e della libertà, per una manifestazione che abbiamo voluto intitolare come una vecchia canzone di lotta: “Compagno Cittadino, Fratello partigiano – Resistenza quotidiana nel terzo millennio”, da giovedì 20 fino a martedì 25 aprile, tra l’ex Casello Idraulico e il Giardino (Via Roma), la Sala Tirreno (Via Bicocchi 53/a) e naturalmente il Parco della Rimembranza.

In questi giorni, dal pomeriggio alle 16.30 fino alle 19.30, sarà ufficialmente aperto il Tesseramento 2017. Chiunque lo vorrà potrà venire a ritirare la tessera nei locali del Casello. Altra importante novità è l’apertura di una sede dell’ANPI a Follonica. La CGIL di Follonica, infatti, ci offre una stanza nei locali di via Europa. L’inaugurazione della sede, con una piccola cerimonia, si terrà il 25 aprile quando, al termine delle celebrazioni al Parco della Rimembranza, ci sposteremo proprio in viale Europa per scoprire la targa della nuova sede.
Infine, sempre il 25 aprile, vorrei invitare a prenotarvi al pranzo partigiano al Ristorante “ il Tiburon” (Via Spiaggia di Levante) al prezzo di 20 €. Per prenotazioni telefonare ai numeri 056655918 oppure al numero 3388741299.

Di seguito il programma dettagliato del festival, assolutamente da non perdere
.
Da Giovedi 20 Aprile alle ore 17 e 30 fino al 25 all ‘ex casello Idraulico,mostra permanente a fumetti , edizioni Becco giallo dal titolo “ 1, 10, 100 agende rosse, quale democrazia?” La mostra racconta cinque storie di cinque personaggi (Peppino Impastato, Ilaria Alpi, Mauro Rostagno, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino) che hanno dedicato e sacrificato la loro esistenza alla giustizia e alla libertà.

Venerdi 21 Aprile alle ore 17 all’ex Casello Idraulico , presentazione del libro “Bandito, storia partigiana in Maremma” con la presenza dell’autore Graziano Mantiloni. Introduce Paolo Dolfi dell’Anpi di Follonica . Presente il partigiano Aroldo Colombini.

Venerdi 21 ore 21 presso la Sala Tirreno , proiezione del film “ L’uomo che verrà” di Giorgio Diritti, dedicato alla terribile strage nazifascista di Marzabotto.

Sabato 22 ore 17 e 30 alla sala Tirreno , Convegno dal titolo “ La Resistenza oggi e il coraggio di respingere l’indifferenza” ospite Antonio Ingroia e un rappresentante di Emergency.

Lunedi 24 ore 17 e 30 all’Ex Casello Idraulico convegno dal titolo “ Resistenza e lavoro, tre anni senza altoforno , quale futuro?” Per parlare della grave siderurgica del nostro territorio. Ospiti Alberto Prunetti , scrittore, Marta Fana, ricercatrice economista e Roberto Bragiola, operaio e membro dell’Associazione Ruggero Toffolutti.

Martedi 25 la giornata sarà dedicata alle celebrazioni ufficiali: alle ore 10 e 30 al Parco delle Rimembranza partenza del corteo con la banda cittadina. Alle ore 12 e 30 inaugurazione della nuova sede dell’Anpi in Viale Europa a Follonica mentre alle 13 vi sarà il pranzo partigiano al Ristorante “ il Tiburon” al prezzo di 20 €. Per prenotazioni telefonare ai numeri 056655918 oppure al numero 3388741299

La rassegna si concluderà alle 17 nel giardino dell’ex casello Idraulico con il concerto del gruppo musicale “I sonatori della Boscaglia”

Un caro saluto.

Per l’ANPI – sezione di Follonica “Virio Ranieri”

Nicola Giordano

https://drive.google.com/file/d/0B76hjxop7jNlaG1HeGhObzlyd3BESFJnUy1LRWNiazJuRjNR

https://drive.google.com/file/d/0B76hjxop7jNlNWFnWGgzazBDVlk1Vm05el9wUG5Xb2EzRWhz/view?usp=sharing
/view?usp=sharing