solidarietà all’ISGREC……..

Comunicato stampa
La sezione ANPI “Elvio Palazzoli” di Grosseto esprime la propria solidarietà all’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea, che rischia in questi giorni la chiusura. L’intervento su “Il Tirreno” di oggi e ieri sui social del Presidente Prof. Luca Verzi chelli può avere poca attenzione in questi giorni, in cui tutti, autorità, massa media e cittadini sono presi dall’emergenza del coronavirus. Chi ha scritto l’esposto anonimo alla Procura sull’inagibilità dei locali del “poderino”, che ospita l’ISGREC, punta con un atto poco trasparente e francamente un po’ sospetto ad ottenere la soppressione di una voce culturale, che ha dato contributi di grande livello alla vita civile della nostra città e della Provincia. Sono indubbi i meriti dell’Istituto non solo a livello locale, ma anche regionale e nazionale. Ricordiamo i contributi universalmente riconosciuti alla storia locale non solo della Resistenza, ma anche dell’età repubblicana, all’analisi sociale ed economica di Grosseto e della Maremma, alla riuscita di iniziative come quella regionale del treno della memoria perché non venga dimenticato l’olocausto fascista e nazista ed a questioni delicate come quella del confine italo-sloveno. È evidente che vi possono essere interessi politici a ridurre al silenzio una voce autorevole, che può risultare scomoda per chi preferisce l’oblio e il revisionismo di fatti storici dolorosi come quelli appena citati. Dove non sono riusciti precedenti tentativi di tipo amministrativo, ricordati dal Prof. Verzichelli, rischiano di riuscire queste manovre torbide proprio nel momento in cui la direzione dell’ISGREC sta cercando una soluzione idonea con gli amministratori locali. Giustamente il Presidente Verzichelli fa notare che non si tratta di spostare l’ufficio di una qualsiasi associazione, l’ISGREC ha una nutrita biblioteca specializzata, che non ha uguali né in città né in Provincia ed è custode di archivi, che stanno sotto la protezione della Soprintendenza , tra i quali quello storico dei partigiani, dell’ANPI e dei servizi di igiene mentale, tra i primi fondati in Italia. Come sezione ANPI auspichiamo che gli enti locali, in primo luogo il Comune di Grosseto, che è uno dei fondatori dell’ISGREC, risolvano rapidamente il problema dell’agibilità della sede e fughino ogni possibile dubbio sulla volontà di trovare idonee soluzioni.