lettera del Presidente, in relazione all’incontro concordato con l’ANPI nazionale avente per oggetto la questione del confine orientale.

Ai membri degli organismi dirigenti provinciali dell’Anpi
Loro sede

Carissime/i,
come vi abbiamo anticipato con la lettera dello scorso 18 febbraio, il compagno Valerio Strinati, del Comitato Nazionale, ha comunicato la data nella quale potrà essere a Grosseto per discutere con gli iscritti e i dirigenti locali dell’Anpi di quanto accadde sul confine italo-sloveno alla conclusione della seconda guerra mondiale, con il dramma delle foibe e poi con l’esodo dei profughi istriani, giuliani e dalmati.

Ripetiamo che con questa iniziativa intendiamo svolgere una riflessione libera e approfondita, per arrivare ad una lettura condivisa di quegli avvenimenti e coerente con la verità storica accertata, dalla quale largamente dipendono la natura stessa della nostra Associazione, la credibilità e l’efficacia dell’azione che l’Anpi sta conducendo contro il neofascismo, per la libertà e la democrazia.

La riunione si svolgerà VENERDI 15 MARZO, con inizio alle ore 15 e 30, presso la sala della Fondazione il Sole, situata in viale Uranio n. 40 a Grosseto. La conclusione è prevista per le ore 19. L’ampiezza della sede è dovuta al fatto che all’iniziativa la sezione cittadina convocherà tutti i propri iscritti. Ci aspettiamo che altrettanto facciano tutte le sezioni operanti in provincia, girando il presente invito a coloro che localmente hanno ritirato la tessera Anpi del 2018.

Un invito particolarmente accalorato lo rivolgiamo ai membri degli organismi dirigenti provinciali, cui la presente è diretta, e delle nostre sezioni, sollecitando tutti ad essere puntualmente presenti, data l’importanza dell’argomento.

Fraternamente,

Flavio Agresti

Grosseto, li 9 marzo 2019.