Marguerite Duras e la memoria

Sabato 5 novembre 2016 | ore 16
Clarisse Arte, Via Vinzaglio 27

Convegno e Reading

Marguerite Duras e la memoria

>>Invito e programma completo

A conclusione degli eventi dell’edizione 2016 de La città visibile, un doppio evento, che ha al centro una figura femminile – Marguerite Duras – coinvolge, insieme a Fondazione Grosseto Cultura, l’Istituto storico grossetano della Resistenza e dell’età contemporanea.

Siamo a vent’anni dalla morte (3 marzo 1996). Che cosa lega l’ISGREC a Duras? Qualcosa certo, se un giovane relatore grossetano nel settembre 2009 partecipò al convegno giapponese Orients de Marguerite Duras, con la sigla dell’ISGREC. Duras è una scrittrice di romanzi e di sceneggiature per teatro e cinema. Alcune in particolare sono legate alle esperienze della II guerra mondiale; tutte nascono da una biografia che s’intreccia con la storia del Novecento. È stato scelto il registro della memoria per avvicinare un’esperienza di vita e una letteratura che in quello trova una chiave essenziale. Dentro la scrittura durassiana l’eco di un vissuto che ha attraversato mondi lontani: l’Oriente dell’infanzia e dell’adolescenza, la Francia e Parigi tra occupazione tedesca e Liberazione; a Parigi, nel celebre salotto di rue Saint Bénoit, l’engagement degli intellettuali nei primi decenni della Repubblica e negli anni Settanta, infine i luoghi amati della Normandia.

Le tematiche che si vogliono mettere a fuoco con questo evento hanno a che fare con la relazione tra arte e memoria, vita interiore ed elaborazione del passato in chiave sia soggettiva che universale.

Il progetto propone due momenti: una riflessione affidata a esperti della sua opera e un reading.

Il convegno. Ascolteremo una studiosa di lungo corso di Duras, Catherine Gottesman (Société Internationale Marguerite Duras e Centre de recherches sur la traduction, l’interprétation et le langage ), proprio su Le dinamiche della memoria nell’opera di Marguerite Duras.

Un giovane ricercatore italiano, Andrea Manara (Société Internationale Marguerite Duras e Université Paris-Sorbonne nouvelle.), parlerà di Marguerite Duras tra occhi e voce (Il Dolore).

Il reading. Attrice e regista affermata, sarà Irene Paoletti (Arts &Craft) a rappresentare attraverso la lettura di passi dagli scritti di Duras alcuni tra i caratteri, che l’evento intende proporre, come contributo alla Città visibile 2016, che ha raccontato e mostrato la creatività femminile.

In allegato l’invito e il programma completo.

Info: Isgrec | Via de Barberi, 61 | 58100 Grosseto | tel/fax 0564 415219 | http://www.isgrec.it | segreteria@isgrec.it

Marguerite Duras e la memoria
Convegno e Reading Grosseto | Clarisse Arte Via Vinzaglio, 27
Ore 16-18,30 | CONVEGNO
Valerio Entani – Direttore ISGREC Mauro Papa – Clarisse Arte, Fondazione Grosseto Cultura Saluto
Luciana Rocchi – ISGREC Introduzione
Andrea Manara – Société Internationale Marguerite Duras e Université Paris-Sorbonne nouvelle.  Marguerite Duras tra occhi e voce (Il Dolore).
Catherine Gottesman – Société Internationale Marguerite Duras e Centre de recherches sur la traduction, l’interprétation et le langage  Le dinamiche della memoria nell’opera di Marguerite Duras.   Pausa caffè
Ore 18,45 | READING
Irene Paoletti – Arts & Craft Antologia di passi da: Scrivere, I quaderni della guerra, La Vita Materiale, Il Dolore, L’Amante della Cina del Nord.

Annunci