‘Una giornata particolare’

Carlo De Martis

‘Una giornata particolare’
A Maiano Lavacchio per il progetto Cantieri della Memoria. Insieme all’Istituto Storico della Resistenza e ai tanti ciclisti accorsi in Maremma per il Cicloraduno nazionale FIAB che hanno pedalato sul sentiero della memoria dei Martiri d’Istia, gli undici ragazzi trucidati dai fascisti il 22 marzo del 1944 per essersi rifiutati di combattere tra le fila della Repubblica Sociale.
E’ stata una delle vicende più tragiche che la nostra terra ricordi, capace di mostrare la ferocia del fascismo, sempre forte con i più deboli, ma in fondo anche una delle storie più dolci della nostra comunità, segnata dall’ultimo saluto alla mamma lasciato dai fratelli Matteini sulla lavagna della scuola dove erano stati tradotti prima di essere fucilati: “Mamma, Lele e Corrado un bacio”.
Quella lavagna è oggi custodita nella stanza del Sindaco del Comune di Grosseto.
Confidiamo che questa nuova amministrazione, insieme a tutti i suoi consiglieri, saprà tener viva la memoria di ciò che è stato, tenendosi a debita distanza ed anzi contrastando quei rigurgiti di odio e intolleranza che troppo spesso vediamo riaffiorare anche nella nostra comunità, magari in forme apparentemente edulcorate.
La nostra comunità ha già dato, ha già conosciuto i frutti di quell’odio e di quella intolleranza, e gli undici ragazzi di Istia sono ancora lì a ricordarcelo.

http://www.cantieridellamemoria.it/…/la-strage-dei-martiri-…

Annunci