15 giugno, 71° anniversario della liberazione di Grosseto. Ecco il programma delle celebrazioni

EFiorepartigianora il 15 giugno 1944 quando Grosseto fu liberata dall’occupazione nazifascista. E proprio per celebrare la Grosseto liberata il Comune organizza una serie di appuntamenti,dal 12 al 15 luglio, in collaborazione con ANPI e Isgrec (Istituto storico grossetano per la resistenza e l’età contemporanea) Regione, Comune e Provincia di Grosseto,  Istituto storico della Resistenza di Modena, Fiab Grossetociclabile,  Unicoop Tirreno, Spi CGIL, Lega delle Cooperative, Uscita di Sicurezza, ToscanaNovecento, CESVOT e Comune di Magliano in Toscana.

Quattro giorni di eventi che prenderanno il via venerdì 12 giugno,  alle 17, con la commemorazione dei martiri di San Leopoldo,  che avverrà proprio all’omonima chiusa, a Marina di Grosseto, dove sarà posto un pannello che illustra la strage nazista del 12 giugno. Sarà presente il sindaco Emilio Bonifazi, Nello Bracalari, presidente provinciale dell’ANPI, e don Franco Cencioni.

Sabato 13 il Cassero ospita il concerto “Questo è il fiore del partigiano”, uno spettacolo che unisce la musica dell’Ensemble Banda Libera (Marco Dieci, Gigi Cervi, Francesco Coppola, Chris Dennis, Lucio Gaetani) alle narrazioni di Claudio Silingardi. Un modo per ricordare  la conclusione della guerra, del fascismo, e dell’occupazione tedesca a Grosseto.

Domenica 14 , invece, con “Pedalare, Resistere, Pedalare” si percorrerà un nuovo itinerario della memoria, destinazione Campospillo, nel Comune di Magliano, luogo-simbolo della deportazione degli antifascisti grossetani, promossa da Fiab Grosseto Ciclabile.

Le celebrazioni si concludono lunedì 15, con due appuntamenti: alle 10, la sala consiliare del Comune di Grosseto ospita la commemorazione ufficiale, tra gli altri, del sindaco Emilio Bonifazi e del prefetto Anna Maria Mazone e del presidente dell’Isgrec Adolfo Turbanti.

Luciana Rocchi, direttrice dell’Isgrec, interverrà su Resistenza-Resistenze. I progressi di una ricerca in corso; Gianluca Della Maggiore (Istituto storico della Resistenza di Livorno) e Barbara Solari (Isgrec) presenteranno il portale Toscana Novecento, promosso dalla Regione Toscana con i contributi scientifici di tutti gli istituti della Resistenza toscani.
Interverranno anche Marcella Parisi e gli studenti del Liceo artistico – Polo Bianciardi di Grosseto, che insieme ad Elena Vellati (Isgrec) proporranno una riflessione su La storia “multilingue”tra ricerca, didattica, comunicazione.

Alle 17, sempre dalla sala del consiglio, muoverà un corteo diretto a Porta vecchia, per deporre una corona di alloro alla lapide dedicata ai partigiani caduti.

Il programma completo

Annunci