Si è conclusa la terza edizione di “A scuola di Costituzione”, il progetto che porta i valori democratici negli istituti del territorio

Cerimonia finale nella sala consiliare del Comune di Grosseto per “A scuola di Costituzione”, il progetto educativo organizzato dall’ANPI n collaborazione con il MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) con l’obiettivo di promuovere la cultura dei valori democratici e antifascisti tra gli studenti attraverso una serie di seminari e lavori sulla nostra Costituzione.

Come orm3 (1)ai tradizione verranno consegnati ai partecipanti una copia della Costituzione e l’attestato di cittadinanza.  Ad essere premiata questa mattina, per il miglior elaborato previsto per l’edizione di quest’anno, è Serena Santinami, una studentessa del Liceo Rosmini. Il tutto alla presenza del sindaco Emilio Bonifazi, del presidente ANPI provinciale Nello Bracalari e di quello della sezione locale ANPI  “Elvio Palazzoli”, Giuseppe Corlito.

“Un appuntamento oramai consolidato – ha voluto sottolineare il sindaco Emilio Bonifazi –perché è solo costruendo giorno per giorno il senso civico a partire dalle scuole, che possiamo sperare in una società capace di non dimenticare; una società che sappia sempre da dove viene e i sacrifici fatti per garantire la democrazia e la libertà scolpite nella nostra Carta fondamentale”.

Anche nell’edizione di quest’anno, che coincide con il 70° della Liberazione, a Grosseto hanno collaborato con la locale sezione Anpi “Elvio Palazzoli”, il Comune e i dirigenti e i docenti del Liceo Rosmini, del Polo Bianciardi, dell’ITC Fossombroni e dell’ITIS Manetti. Alla fine della cerimonia è stata servita una torta dai ragazzi e el ragazze dell’Istituto Alberghiero.

“A scuola di Costituzione” è arrivata alla sua terza edizione e ha confermato il successo che negli anni ha visto coinvolgere centinaia di studenti.

Annunci