8 di Maggio 1945 ……

Istituto storico della Resistenza di Pistoia
Con l’8 di Maggio e con la bandiera dell’U.R.S.S. che sventolava su Berlino si chiude la seconda Guerra Mondiale; vengono liberati gli ultimi campi di concentramento ormai abbandonati dai guardiani e fra questi proprio l’8 di Maggio il lager dei bambini: Terezin.
Bisognerebbe giungere ad una festa europea comune, in questa data, poichè simbolicamente avrebbe un valore grandissimo.
Le feste della liberazione celebrate nazione per nazione (in date diverse) non tengono conto che la guerra continuava, e continuò sino all’8 di Maggio 1945 e si concluse con la resa degli ultimi pupilli di Hitler che, sino all’ultimo, avevano fra loro lottato per assicurarsi la successione alla guida di una nazione distrutta, sconfitta e disprezzata dal resto del mondo.
Anche l’adozione di un inno capace di celebrare l’unità dell’Europa, sarebbe da prendere in considerazione; si metterebbe così in pensione una serie di musiche e di versi che hanno rappresentato, oltre all’unità delle singole nazioni, anche un guerrafondaio spirito di parte.

Il Direttore
Fabio Giannelli

bandiera sovietica su berlino