A ROCCATEDERIGHI UNA MOSTRA PERMANENTE SULLA SHOAH

154110_469520926429800_1067944173_n
Comune di Roccastrada

A ROCCATEDERIGHI UNA MOSTRA PERMANENTE SULLA SHOAH
“Persecuzione degli ebrei nella provincia di Grosseto 1943 – 44”: giovedì 24 gennaio inaugurazione alle 15 al Centro civico. Sono molti gli appuntamenti promossi da Coeso SdS, Comune di Roccastrada e Isgrec per la Giornata della memoria 2013.

“Memoria e storia, memoria e luoghi” è il titolo del calendario di eventi promossi da Coeso Società della Salute e dal Comune di Roccastrada, insieme alla Biblioteca comunale “Gamberi” e dall’Istituto comprensivo e in collaborazione con I’Isgrec – Istituto storico grossetano della Resistenza e dell’Età contemporanea – per la Giornata della memoria 2013. Una serie di appuntamenti animerà il territorio comunale, dal 24 gennaio e per tutto il mese di febbraio, per favorire la conoscenza di un periodo tragico non solo nella storia dell’umanità, ma anche nelle vicende locali: quello della persecuzione e della deportazione degli ebrei ad opera di Nazismo e Fascismo.

Si comincia giovedì 24 gennaio, alle 15, con l’inaugurazione della mostra “Persecuzione degli ebrei nella provincia di Grosseto 1943 – 44” al Centro civico di Roccatederighi. L’esposizione permanente a cura di Lucia Rocchi, direttrice dell’Isgrec, ripercorre gli anni in cui il seminario della frazione fu trasformato in uno dei centri di raccolta degli ebrei italiani. La mostra, visitabile già dal 2002 nei locali dell’Istituto storico grossetano, sarà allestita in maniera permanente proprio nella località dove molti furono trattenuti, prima di essere deportati nei campi di sterminio.

Nel corso dell’inaugurazione, oltre ai saluti del sindaco di Roccastrada, Giancarlo Innocenti, e la presenza dell’assessore alle politiche culturali, Chiara Mori, sono in programma gli interventi di Marta Baiardi, dell’Istituto storico delle resistenze toscane, “Memorie di guerra, persecuzioni, Resistenza” e Luciana Rocchi “Roccatederighi: luogo della memoria”.

Il calendario di incontri prosegue lunedì 28 gennaio, alle 10 e 30, quando il Centro civico “Porta del Parco” di Ribolla, ex Cinema Mori, ospiterà Ariel Paggi, sopravvissuto della Shoah che porterà la propria testimonianza agli alunni della scuola primaria di primo grado.
Sempre dal 28 gennaio e fino al 1 febbraio la Biblioteca comunale “Gamberi” esporrà il proprio materiale sulla deportazione e lo sterminio degli ebrei: filmati e testimonianze saranno proiettati nella saletta di piazza Dante Alighieri 11.
Nel mese di febbraio, inoltre, si terranno in tutte le scuole comunali laboratorio di scrittura sul tema della Shoah e della discriminazione razziale a cura della scrittrice per l’infanzia Anna Genni Miliotti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...