Le altre volte

Di seguito riportiamo i lavori del Parlamento con cui sono state bloccate le altre due proposte di legge (la n. 2244 del 2005 e la 1360 del 2007) di parificazione tra Partigiani e repubblichini.

XVI LEGISLATURA – Scheda lavori preparatori
Atto parlamentare: 3442
(Fase iter Camera: 1^ lettura)

GREGORIO FONTANA ed altri: “Disposizioni concernenti le associazioni di interesse delle Forze armate” (3442)

Documenti

C. 3442 Iniziativa parlamentare; presentato il 28 aprile 2010

PROPOSTA DI LEGGE
Art. 1.
(Associazioni di interesse delle Forze armate).
1. Sono di interesse delle Forze armate e posti sotto la vigilanza del Ministero della difesa le associazioni, le fondazioni, i comitati e gli altri organismi con personalità giuridica anche di diritto privato, di seguito denominati «associazioni», i cui atti costitutivi o statuti, redatti nella forma dell’atto pubblico, prevedono:

Continua a leggere

Annunci

Dal Comitato Nazionale ANPI‏:

Prot.130

Ai Presidenti dei Comitati Provinciali ANPI

Ai Fiduciari ANPI

Alle Sezioni ANPI all’estero

A  tutti i componenti il Comitato Nazionale ANPI

LORO INDIRIZZI

Cari amici,

stiamo assistendo, come sapete, ad un vero e proprio assalto di tipo fascista alla storia, alla Costituzione e innanzitutto  alla Resistenza ed ai combattenti per la libertà.

La proposta di legge “Fontana” (n. 3442), approvata di recente in Commissione Difesa della Camera, prevede il riconoscimento giuridico e quindi anche la concessione di contributi finanziari pubblici a tutte, indistintamente, le associazioni combattentistiche e d’arma. Previo il parere del Ministro della Difesa, che, acquisirebbe, in tal senso, un vero e proprio strapotere.

Si tenta di porre in atto, così, un vergognoso e pericoloso riconoscimento e lasciapassare anche a quelle associazioni che richiamano la loro azione e la loro spinta ideale al “patriottismo” repubblichino, a quell’illegittimo fantoccio istituzionale che fu complice della follia criminale e omicida dei nazisti.

Un assalto, che si va così completando dopo la proposta della destra governativa di: abolire la XII disposizione transitoria della Costituzione che vieta la riorganizzazione del partito fascista; di istituire una commissione parlamentare di inchiesta sui “crimini” dei partigiani e un’altra sull’ “imparzialità” dei libri di storia. E non basta, perché la stessa proposta di legge n. 3442 contiene altre disposizioni di indubbia pericolosità, sulle quali sarà il caso di intrattenersi ed operare per cancellarle e modificarle.  

Vi chiediamo, a questo punto, il massimo impegno per far sentire la voce di tutta la nostra Associazione, insieme a quella di tutti gli antifascisti e dei democratici, per impedire questo  ennesimo tentativo di negare la nostra storia e la Resistenza, offendendo la memoria dei Caduti per la libertà. Vi suggeriamo di chiedere agli Enti locali l’approvazione di Ordini del giorno, da trasmettere al Parlamento, nonché di proporre a tutti gli organismi democratici l’emanazione di dichiarazioni pubbliche e la promozione di specifiche iniziative.

Il nostro impegno, una nostra campagna nazionale,  sono in questo senso decisivi, come nel passato quando si impedì l’approvazione della famigerata 1360 che pretendeva di equiparare i partigiani ai militi della RSI. 

Anche questo nuovo tentativo non deve passare.

IL COMITATO NAZIONALE ANPI